Pages Navigation Menu

Il Rugby è sport, è vita, è Santeramo!

Una meta non fa differenza

La Rugby Union Santeramo non è solo sport!

A ottobre del 2012 la società ha dato avvio ad un progetto di integrazione socio-sportiva dal nome “Una Meta Non Fa Differenza”.

L’iniziativa trae ispirazione da un progetto promosso dalla Rugby Union Capitolina Onlus in collaborazione con l’Associazione Italiana Persone Down di Roma: “Una Meta Per Crescere”.

Questi progetti hanno come obiettivo primario quello di creare momenti di integrazione e scambio tra bambini Diversamente Abili  e normodotati, attraverso la disciplina sportiva del Rugby, contribuendo così ad un generale miglioramento della qualità della vita dei bambini, attraverso apprendimento, sperimentazione, gioco, affinità, creatività, competizione , cooperazione e soprattutto divertimento!

Rugby perché: è uno sport basato sul concetto di sostegno, non richiede prerequisiti fisici, non necessita di capacità di coordinamento complesse e non presenta limiti come un canestro o una rete troppo alta. Il Rugby è uno sport a misura di bambino (cit. Simone Consegnati, educatore AIPD).

Il progetto  a Santeramo è stato avviato su iniziativa di Giuseppe Porfido, responsabile del settore giovanile della Rugby Union, che ha poi coinvolto educatrici esperte e tecnici Rugby qualificati.

I protagonisti di “Una Meta Non Fa Differenza” sono stati 3 bambini affetti da Sindrome di Down e 15 bambini normodotati di età compresa tra i 6 e i 10 anni.

Le educatrici riferiscono che i ragazzi con Disabilità hanno fatto in questo primo anno di esperienza incredibili progressi a livello di comunicazione e interazione con i compagni di squadra sviluppando rapporti interpersonali e sentendosi parte attiva del gruppo; hanno acquisito una maggiore autostima e autonomia, hanno imparato il rispetto delle regole e il rispetto dell’altro. Il tutto attraverso la partecipazione attiva alla vita di gruppo.

Il Progetto si è concluso il 19 Maggio 2013 con una viaggio a Roma presso gli impianti dell’ associazione Rugby Union Capitolina Onlus in occasione del  XVII Torneo di minirugby “Piero Gabrielli”, al quale la squadra santermana ha partecipato con le categorie Under 8 e Under 10.

ph_una-meta-non-fa-differenza_under-8

ph_una-meta-non-fa-differenza_under-10

La partecipazione al “Torneo Gabrielli” era l’obiettivo finale di  “Una meta non fa Differenza”. Dopo questo lungo percorso di crescita che ha coinvolto bambini, tecnici sportivi, educatori e genitori,  il viaggio a Roma ha voluto essere la prova ufficiale per testare il lavoro svolto.

E che dire: un successo! I  25 ragazzi ( alcuni appartenenti alla società sportiva di rugby del Taranto), sono partiti entusiasti e pieni di speranze, e sono tornati a casa soddisfatti, felici e con qualche amico in più.

Entrambe le categorie hanno saputo tenere testa alle squadre, per lo più romane, partecipanti al Torneo, nonostante il livello di gioco fosse, ovviamente, più alto. La categoria under 8 si è qualificata 11° su 16 squadre, mentre la squadra degli under 10 si è guadagnata il 10° posto su 16 squadre.

Insomma, una vittoria per il gruppo, sotto tanti punti di vista: per il posto ottenuto in classifica e per il raggiungimento dell’obiettivo più importante: l’integrazione dei tre bambini con Sindrome di Down, i quali  hanno dimostrato quanto la voglia di divertirsi e di giocare permetta di superare qualsiasi ostacolo, limite o pregiudizio.

Quest’esperienza nuova è sicuramente motivo di crescita per tutti i soggetti coinvolti : per i bambini, a cui resterà il bellissimo ricordo di queste giornate passate insieme, per i genitori, orgogliosi dei propri figli e sempre meno scettici nei confronti di questo sport fin troppo criticato, e per i responsabili del progetto i quali non posso far altro, che  impegnarsi ancora, per ottenere risultati sempre migliori.

Nell’anno sportivo 2013/2014 la Rugby Union Santeramo ripropone alla comunità il progetto “una Meta non fa Differenza” con allenamenti il sabato pomeriggio , dalle 15.30 alle 17.

Sono invitati a partecipare tutti i bambini tra i 6 e i 10 anni!

Per info: Giuseppe Porfido 3391119775 

 

Partner del Progetto anche per il secondo anno sono la Rugby Union Capitolina, l’AIPD di Roma, la Federazione Italiana Rugby, il comitato pugliese Rugby e i

l “ Sunny Dog Center”, dove i bambini potranno svolgere le attività di pet- therapy, durante le uscite extra-sportive.